RAEE

RLG Italia ha creato un proprio Sistema Collettivo di gestione dei RAEE per aiutare i clienti a soddisfare pienamente i requisiti richiesti dalla normativa sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

I RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) sono ciò che rimane di apparecchiature che funzionano grazie alla corrente elettrica, sia di rete che generata da batterie, una volta giunti a fine vita. Non necessariamente questi rifiuti derivano da apparecchiature non più funzionanti; anzi, poiché la tecnologia avanza a passi da gigante rendendo spesso obsolete le apparecchiature dopo pochi mesi di vita appena, molti di questi rifiuti sono costituiti da apparecchiature ancora perfettamente funzionanti.

Dunque i televisori, le lavatrici, i computer, i cellulari… una volta che ce ne siamo sbarazzati, diventano RAEE o, all’inglese, e-waste.

La Direttiva Europea 2012/19/UE, che è stata recepita in Italia con il Decreto Legislativo n. 49/2014, che riguarda la cosiddetta "Responsabilità Estesa del Produttore" (EPR), è una delle normative che estendono la responsabilità di chi produce un prodotto oltre la vita funzionale del prodotto stesso... in pratica il produttore è responsabile dei propri prodotti anche quando questi diventano rifiuti.

L’obbiettivo di questa normativa è di ridurre la produzione di rifiuti indifferenziati da apparecchiature elettriche ed elettroniche incoraggiandone una progettazione più ecosostenibile, il riutilizzo, il riciclaggio e le altre forme di recupero.

I RAEE DOMESTICI >

I RAEE PROFESSIONALI >

I DISTRIBUTORI >

FAQ >